… Che la sfida abbia inizio!

Un giorno ti rendi conto che il tuo amato piccolo innocente fagottino che succhiava il latte dal tuo seno, faceva sorrisetti, qualche ruttino e a malpena si muoveva, è cresciuto!

E’ ormai diventato un ometto che già esige la sua indipendenza.

A mangiare s’arrangia completamente da solo da tempo e pretende anche di aiutarti ad apparecchiare, se possibile cucinare e di mettere a posto dopo, il caffè deve farlo per forza lui (e lo fà anche buono!) si mette la bavaglia e guai ad aiutarlo! è grande lui!

Ancora fresco di spannolinamento e già vuole la porta chiusa in bagno, Mamma chiudi! Privacy.

A fare la doccia, mamma chiudi la tenda, faccio da solo.

Da quando è nato lo porti a fare escursioni in montagna e gli fai ogni sorta di foto, alla soglia dei 3 anni, durante l’ennesima escursione te lo ritrovi seduto su una roccia a quota 2500mt, in contemplazione del suo tanto amato “lago della vacca” che si fà un selfie, si proprio cosi’ ed è talmente bravo che ha già imparato a nascondere il telecomando dell’autoscatto … ah, amore di mamma! ♥

english-version-_-lets-che-challenge-begin


“The most important thing that parents can teach their children is how to go on without them.”
(Frank A. Clark)

Annunci

Un pensiero su “Sfida con l’indipendenza

I commenti sono chiusi.